Smartphone ricondizionati: cosa sono e conviene acquistarli?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Uno smartphone ricondizionato (noto in inglese come refurbished) non è un semplice dispositivo usato. I dispositivi rigenerati o ricondizionati (i due termini vengono utilizzati in italiano alla stessa maniera) vengono messi in vendita dopo essere stati utilizzati e restituiti per un problema o semplicemente perché il proprietario ha deciso di acquistare un nuovo modello, e sono sottoposti a diversi test tecnici, in un processo noto come “ricondizionamento”, prima di essere immessi nuovamente sul mercato. Sono parte del processo di ricondizionamento non solo le funzionalità ma anche le caratteristiche estetiche del prodotto.

Gli smartphone ricondizionati vengono infatti sottoposti a diverse fasi prima di poter tornare ad essere oggetto di vendita:

  • Estetica: le parti danneggiate vengono sistemate o sostituite (graffi sul display o sulla scocca per esempio)
  • Funzionamento: funzioni principali (accensione, touchscreen, tastiera, audio) e componenti vengono controllati ed eventualmente riparati.
  • Controllo accessori: tutti gli accessori inclusi nella confezione d’acquisto vengono controllati e ripristinati in caso di imperfezioni o malfunzionamento.
  • Reset: reset per cancellare tutti i dati e riportare il dispositivo alla stato iniziale come quando uscito dalla fabbrica. Talvolta i dispositivi vengono forniti con una versione software più aggiornata rispetto a quella offerta al momento del rilascio dello smartphone.
  • Pulizia: lo smartphone viene sottoposto ad un processo di igienizzazione che riguarda tutte le componenti.

Telefoni Ricondizionati, perché acquistarli?

Come può essere facilmente intuito, lo smartphone ricondizionato si distingue da quello usato perché, mentre quest’ultimo viene venduto nello stato in cui si trova, il primo assume le caratteristiche di un prodotto nuovo malgrado effettivamente non lo sia.

Acquistare uno smartphone ricondizionato offre principalmente due vantaggi:

  • La possibilità di acquistare uno smartphone di fascia alta ad un prezzo nettamente inferiore a quello di listino senza rinunciare alla garanzia.
  • Motivazioni ecosostenibili: scegliendo uno smartphone ricondizionato si evita l’emissione nell’ambiente dell’ennesimo RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) .

Le possibili criticità di uno smartphone rigenerato

Due sono gli aspetti sui quali porre maggiore attenzione nella scelta di acquistare un prodotto ricondizionato:

  • Il Rivenditore: controllare commenti e recensioni di altri utenti per appurarne l’affidabilità.
  • Garanzia: assicurarsi sia presente. Mentre un nuovo smartphone è garantito per 24 mesi, un prodotto ricondizionato è generalmente garantito per 12 mesi, ma alcuni rivenditori li offrono con un periodo inferiore.