Cosa vuol dire se uno smartphone ha buona o cattiva ESN?

Cosa vuol dire se uno smartphone ha buona o cattiva ESN

L’INDICAZIONE BAD ESN PUO’ FARE LA DIFFERENZA TRA UN COMUNE SMARTPHONE USATO, MAGARI LEGGERMENTE AMMACCATO, ED UNO ESTETICAMENTE INECCEPIBILE MA PROBABILMENTE INUTILIZZABILE.

Gli ESN (Electronic Serial Number) sono identificatori univoci per i telefoni cellulari, come lo è l’IMEI (International Mobile Equipment Identity). I codici IMEI possono essere solo numeri, in cifre decimali. Gli ESN possono essere cifre alfabetiche o numeriche, che sono chiamate esadecimali.

Il produttore del dispositivo, non il gestore di telefonia mobile, li posiziona sui telefoni. È un numero di 32 cifre programmato nel telefono e stampato anche su un adesivo sotto le batterie. L’ESN è collegato all’account dell’utente e conserva le sue informazioni, incluse le informazioni sulla rete e sull’account.

Quando acquistiamo un telefono usato quindi è preferibile leggere CLEAN ESN piuttosto che BAD ESN.

L’ESN può essere BAD (negativo) per via di tre cause:

  1. Saldo dei conti non pagati: l’ex proprietario del telefono non termina di pagare le rate di fine saldo.
  2. Telefono già attivato Se il tuo numero di telefono è ancora attivo nell’account precedente, allora può verificarsi un errore ESN quando tenterai di attivare il nuovo smartphone.
  3. Telefono rubato o perso


L’unico modo per riattivare un telefono con un ESN negativo è quello di rintracciare il proprietario responsabile del Bad ESN e fargli chiarire la causa principale della blacklist. E’ anche possibile flashare il telefono con firmware per un operatore diverso da utilizzare su un’altra rete, ma fare questo non è sempre garanzia di risoluzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.