I metodi più semplici per scoprire chi mi ha telefonato.

I metodi più semplici per scoprire chi mi ha telefonato.

ESISTE OGGI PIU’ DI UN MODO PER RISALIRE A CHI APPARTIENE UN NUMERO DI CELLULARE CHE CI HA CONTATTATO MA CHE NON ABBIAMO IN RUBRICA.

Il modo più palese per risalire all’autore della telefonata proveniente da un numero di cellulare che non abbiamo in rubrica è rispondere o richiamare in caso di chiamata persa. Ma la curiosità che resta quando per varie ragioni non vogliamo o non possiamo nell’immediato richiamare è forte e ti ha portato a leggere questo articolo.

Se si trattasse di un numero fisso, è probabile che in caso di telefono commerciale, sia incluso negli elenchi pubblici, e quindi sarebbe una informazione recuperabile dalla pagine bianche ad esempio. Diversamente è più probabile si tratti di chiamate pubblicitarie e di vendita telefonica che via via sono censite dagli utenti stessi per finire nelle blacklist di app come Truecaller, che se installate sul nostro smartphone ci consentono di individuare immediatamente la tipologia di chiamata.

Il social network facebook può tornare utile in prima battuta per una ricerca del cellulare che è nel registro delle nostre chiamate perse. Alcuni utenti hanno fornito a Facebook la possibilità di rendersi rintracciabili tramite il proprio numero di cellulare. E’ sufficiente perciò inserirlo nella barra di ricerca per provare a scoprire a chi appartiene.

L’operazione è ancora più veloce con la app Facebook Hello che verifica in diretta mentre il telefono squilla, compiendo una associazione tra numero e l’utente che lo ha registrato.

La app Sync.me rende il compito ancora più semplice in quanto incrocia sia il dato presente in Facebook che le pubblicazioni del numero avvenute online nel corso del tempo. Ne consegue quindi una maggiore profondità di esplorazione.

Anche Whatsapp può aiutarci nel riconoscimento di un volto o di un nome dal numero di cellulare. E’ sufficiente infatti salvare quel numero nella rubrica del telefono e poi verificare in Whatsapp se viene associato a un viso e ad un nome. Il successo di questa operazione è legato necessariamente alle impostazioni di privacy volute dall’autore della telefonata per il proprio account di messaggeria.

Nella stessa misura anche Facebook Messenger e Telegram, che funzionano con principi simili a Whatsapp, possono aiutarci nella ricerca.

Anche Google può ricondurre a informazioni utili, anche quando chi ci ha chiamato è segnalato da altre persone magari su forum specializzati come Tellows, quando si tratti di numeri di telefono più fastidiosi.

A proposito di app, anche Truecaller è diffusissima e molto efficace, benchè sia orientata al riconoscimento di chiamate da telefoni fissi, sia commerciali che privati.

Particolarmente interessante è la funzione Smart Call nativa dei telefoni Samsung Galaxy che opera quindi come Truecaller, senza la necessità di installare App.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.