La grande novità di Google è Android Q.

Android-Q

Piovono indiscrezioni sulle funzioni più importanti della prossima versione del sistema operativo Android.

La presentazione dell’ultima versione di Android, ancora in via di sviluppo, è in programma a maggio 2019. A parte le versioni beta, potrebbe essere rilasciata ad ottobre. Android Pie è nel pieno del suo successo e il nome Android Q non è definitivo . Ciononostante è notizia di queste ore la sensazionalità della futura versione, la decima quindi.

Grafica, gestione energetica, sicurezza e le risorse saranno i cavalli di battaglia di Andorid Q.
La implementazione del tema notturno a livello di sistema è la prima svolta sul tema della gestione energetica.
La possibilità di gestire il tema scuro a qualunque orario potrebbe fare la differenza sulla economia generale del sistema durante la giornata.
Il dark mode dovrebbe poter modificare le tonalità di impostazioni, launcher, files e forse tutte le applicazione di Google, dal Telefono ai Contatti, da YouTube a Google News.
La tonalità scura deriva dai pixel spenti e il consumo di energia si ridurrà notevolmente. Le ricariche ad ogni ora del giorno diminuiranno sensibilmente.

Molto interessante e in linea con lo sviluppo di una concezione moderna di privacy sarà la gestione dei permessi, molto più selettiva di prima. Secondo le anteprime avremo un sistema intelligente per la gestione degli accessi a microfono, fotocamera, memoria e non solo. Le app di cui ci dotiamo non potranno usare massivamente l’hardware ma potranno farlo solo quando sono in uso con le funzioni che lo richiedono.

Un’altra novità utile sarà la possibilità di forzare in via sperimentale la modalità desktop sui display secondari. Questo verrà reso possibile all’interno delle impostazioni per gli sviluppatori.
La possibilità di usare lo smartphone come un vero e proprio desktop, collegandolo a un monitor esterno, un mouse e una tastiera è stata già apprezzata dai possessori di Samsung DeX.

Intanto ho installato proprio oggi Android Pie, disponibile solo in questi giorni per il mio Samsung S9. Devo dire che il telefono non è stato poi così rivoluzionato e attendo quindi con impazienza Android Q

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.