Ho rotto il telefono e adesso i miei dati?

recuperare-dati-smartphone-rotto

Comportamenti preventivi e post rottura, i miei consigli in materia.

Il tema privacy è ormai certamente il primo correlato alla rottura dello smartphone. Portarlo a riparare prevede il rischio infatti che i propri dati sensibili siano in mano altrui. E’ questa la preoccupazione più frequente, forse più del recupero dei dati stessi. I più previdenti infatti ricorrono con frequenza al backup del proprio account e i dati più importanti, dalla rubrica alle chat di Whatsapp, sono comunque salvi.

Stop alt cosa? Salvi? Ecco, forse questo passaggio per i più è scontato. Ma non ancora per tutti. Ai più ‘distratti’ ricordo quante volte Whatsapp ha consigliato di archiviare le chat su google drive, iCloud piuttosto che One Drive. Ebbene, si tratta di un consiglio e di benevolenza del signor Whatsapp. Bando ai complottismi. E’ una operazione agevolata dalla applicazione stessa e le chat passate sono al sicuro. In caso di rottura o smarrimento dello smartphone sarà sufficiente reinstallare la applicazione di Whatsapp e sarà lei stessa a proporre il ripristino dal cloud sul quale era stato fatto backup, compresi i media allegati.
Sono partito da Whatsapp perchè trovo sia un facile punto di partenza per incoraggiare i più resistenti ad entrare in argomento. Devo invitare coloro che dopo la rottura del telefono si trovano in questa fase, ad acquistare nuovamente uno smartphone con lo stesso sistema operativo precedente. Se avevi un iPhone ricompra un iPhone. Se Android ancora Android. Se Windows Phone…bè, sì (va bè.. sei proprio sicuro?!ok) ricompra un Windows Phone. Il back up è consentito sul Cloud gratuito offerto dal ‘proprietario’ del sistema operativo. I vostri dati sono crittografati, ma comunque in casa loro e quindi se il back up di Whatsapp è su Google Drive non è possibile ripristinarlo su un iPhone.
Viceversa non è possibile ripristinare un back up da iCloud su sistema Android.
La rubrica? Il calendar? Qui l’interscambio è possibile se hai sincronizzato rubrica e calendar con un account Google.
Con lo stesso principio di Whatsapp è possibile avere una copia sempre aggiornata dei dati dei vostri contatti telefonici e del calendario. Non lo sapevate? Whatsapp lo ricorda periodicamente e invita a fare un back up delle chat.
E’ talmente insistente che c’è chi si è ritrovato le vecchie chat sul nuovo smartphone senza sapere il perchè e soprattutto il per come. Il suggerimento di Whatspp è presentato in una modalità grafica invitante e innocente. Molti ignari utilizzatori per fiducia hanno dato il consenso alla archiviazione periodica infatti.
La sincronizzazione di rubrica e calendar sono invece meno subdole. Viene infatti proposta e vivamente consigliata solo in fase di prima configurazione dello smartphone. Ebbene. Chi ha saltato passaggio può ancora farlo accedendo al menu dedicato ad account e privacy. Verrà richiesta la sincronizzazione con uno dei propri account già attivi sullo smartphone o verrà proposta la necessaria creazione dello stesso. Infine occorrerà dare il consenso al back up periodico. In questo modo sarà il telefono stesso, con la ricorrenza da voi prescelta, a mantenere aggiornata la copia dei dati interessati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.