Il noleggio dello smartphone è targato Samsung Smart Rent.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Una novità interessante nel panorama della telefonia mobile arriva direttamente dalla casa sudcoreana.

 

La novità più chiacchierata dell’estate sarà senza dubbio il nuovo Galaxy Note 9 e potrebbe passare in secondo piano il servizio Smart Rent che Samsung ha lanciato da qualche settimana.

All’uscita del Note 9 però, fatti poi due conti in tasca, ecco come non dimenticare questo interessante servizio, che può interessare sia il mercato business che consumer: il noleggio dello Smartphone.

E’ una grande novità e al contempo è già da oltre dieci anni una abitudine consolidata di molti utenti quella di ricorrere alle rateizzazioni ad esempio o più spesso spesso avere a tutti i costi l’ultimo modello uscito, evitando però l’esborso immediato del prezzo intero.

La rateizzazione è quasi sempre stata ad appannaggio delle compagnie telefoniche o degli store di elettronica più affermati.

Samsung da qualche settimana offre la possibilità di noleggiare un top di gamma fornendo anche la copertura assicurativa contro danni accidentali e furto e la possibilità di sostituire il telefono dopo 12 mesi con un altro top di gamma, senza sostenere penali, ma impegnandosi a concludere il contratto iniziale di 24 mesi.

La novità si fa perciò interessante e lo si deve alla partnership con Personal Renting S.p.a., società facente parte del Gruppo BNP Paribas.

 

Attualmente prezzi e modelli sono questi:

 

  • Samsung Galaxy S9: Canone mensile 29,90€ – Anticipo 99€
  • Samsung Galaxy S9+: Canone mensile 34,90€ – Anticipo 99€
  • Samsung Galaxy S9+ 256GB: Canone mensile 36,90€ – Anticipo 99€
  • Samsung Galaxy S8: Canone mensile 24,90€ – Anticipo 99€
  • Samsung Galaxy S8+: Canone mensile 27,90€ – Anticipo 99€
  • Samsung Galaxy S8+ Dual SIM: Canone mensile 27,90€ – Anticipo 99€
  • Samsung Galaxy Note 8: Canone mensile 32,90€ – Anticipo 99€

 

Gli interventi della assicurazione sono fino ad un massimo di 4 a contratto, ogni due anni quindi.

 

A chi conviene? Prendendo un operatore telefonico a caso, Windtre business, offre con un anticipo di 100 euro e una rata a partire da 10 euro, il tutto da ivare, l’ultimo uscito Samsung S9 e non si tratta di noleggio. Una spesa che nei 24 mesi è stata di circa 415 € iva inclusa, contro gli 816 € di Samsung.

Però non è detto che sia semplice ottenere dalla compagnia telefonica un cambio dopo 12 mesi, senza pagare oltre tutte le rate restanti, comprese quelle ‘omaggiate’ al cliente che si accontanta di cambiare telefono ogni 24 mesi. La copertura kasko di Windtre è a pagamento e costando 8 € + Iva al mese, sono eventuali 235 € ivati da aggiungere.

Infine, la versione di Samsung S9 proposta da Samsung è dual sim, e questa caratteristica potrebbe diventare rilevante nella scelta.

Aspettiamo dunque il Samsung Galaxy Note 9 e magari poi iniziamo a farci un pensiero. Cosa ne pensate? Io sono di quelli che rimane convinto che in ambito uso affari la sostituzione dello smartphone con l’ultimo uscito non sia per un vezzo o per moda, ma l’affermazione della importanza di uno strumento di lavoro indispensabile e che deve perciò essere il più affidabile e performante possibile.

La possibilità di sostituirlo con più frequenza, con copertura assicurativa inclusa, direttamente da parte del costruttore stesso, trovo che possa costituire un effettivo vantaggio e diventare una buona abitudine.