L’importanza della banda 20 LTE a 800 MHz.

frequenze italiane

La banda 20 è una delle tre bande messe a disposizione per l’utilizzo della connessione 4G in Italia.

La banda 20 da 800 MHz è un tema che deve essere considerato da chi acquista uno smartphone asiatico, magari tramite internet, da siti non europei . In Cina la banda da 800 MHz non è ancora impiegata e molti dei dispositivi costruiti per la vendita in quel paese non hanno perciò il supporto a questa banda. Con l’arrivo di China Mobile, che userà la banda 20, e con l’interesse delle compagnie cinesi al nostro mercato qualcosa cambierà di certo in futuro.

Al momento l’argomento deve interessare per questa ragione e non più i clienti Wind che, prima della fusione con 3, avevano le sole antenne da 800 MHz per il 4 G.

L’unione fa la rete è il claim di WindTre e i loro clienti non avranno più nulla da invidiare ai competitor (vedi immagine)

In Italia le bande e le frequenze utilizzate dai gestori telefonici per l’utilizzo del 4G sono le seguenti:

  • Banda 7 a 2600MHz: è la banda che consente di raggiungere la velocità massima di trasferimento ed è la più idonea in situazioni ad alta densità abitativa, ma trova il suo limite negli ambienti chiusi (ergo c’è il rischio che incorriate in poca copertura).
  • Banda 3 a 1800MHz: banda che si colloca a metà strada tra la 20 e la 7. E’ la più usata dagli operatori italiani in quanto offre un giusto compromesso tra copertura e velocità.
  • Banda 20 a 800MHz: è stata introdotta con l’introduzione del digitale terrestre e offre una velocità più lenta rispetto alle altre due.

La velocità massima di trasferimento raggiungibile dalla banda 20 è uguagliabile ad una connessione HSPA+ (H+), ed è perciò la più “lenta” tra le bande del 4G, in quanto arriva massimo a 75 Mbps in download (poco più di una connessione H+ che tocca al massimo i 42Mbps) contro i 150Mbps in download raggiunti dalle bande 3 e 7.

La banda 20 è però importante in quanto, grazie alla frequenza inferiore, può offrire un raggio d’azione più esteso e una maggior capacità di penetrazione negli edifici. Di qui una miglior copertura all’interno delle abitazioni a discapito del trasferimento dati. E’ inoltre determinante in zone di campagna o dove vi sia una elevata densità popolativa, o ancora dove vi siano molte mura attraverso cui penetrare.

Come verificare se il vostro smartphone supporta la banda 20?

E’ sufficiente accedere al sito  www.frequencycheck.com e tramite Browse Device ricercare per devices o brand.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.