La SAR nella scelta di uno smartphone

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Il tasso di assorbimento specifico o SAR (Specific Absorption Rate) indica la misura della percentuale di energia elettromagnetica assorbita dal corpo umano quando viene esposto all’azione di un campo elettromagnetico a radiofrequenza (RF).

Nell’arco delle ventiquattr’ore per quanto tempo ci separiamo dallo smartphone?

In mano, in tasca, appoggiato all’orecchio quando telefoniamo o per ascoltare i messaggi, sono tutte esperienze ormai quotidiane.

Benchè gli studi sulle radiazioni emanate dagli smartphone siano ancora aperti, consiglio di avere un occhio sul quantitativo di radiazioni che emette tenendo conto del fatto che non tutti i telefoni cellulari ne emanano la stessa quantità.

In Germania esiste una lista sempre aggiornata con le nuove uscite tecnologiche che può orientare il consumatore. Se ne occupa il German Federal Office for Radiation Protection (Bundesamt für Strahlenschutz) e si riferisce alle radiazioni trasmesse dallo smartphone vicino all’orecchio.

Oggi lo smartphone che emette il più elevato livello di radiazioni è lo Xiaomi Mi A1 e in cima a questa classifica è in compagnia di altri gioiellini di produzione cinese, come Huawei, OnePlus e ZTE.

Detto questo però non consiglio di limitarsi ad osservare la SAR nella scelta di uno smartphone, bensì di cogliere la occasione di rivedere le abitudini che abbiamo nell’uso dello smartphone.

A cominciare dall’utilizzo quasi obbligato delle cuffie, siano esse bluetooth/wireless che con il filo: ciò significa allontanare dal nostro corpo il telefono.

Una seconda raccomandazione è quella di allontanare il telefono o comunque limitare le telefonate in ambienti dove il segnale è basso e meno stabile, come durante i viaggi in auto o treno, in ascensore.

Un’altra raccomandazione è quella di spegnerlo o lasciarlo comunque offline se lo vogliamo con noi sul comodino mentre dormiamo.

Se per qualunque ragione volete essere raggiungibili durante la notte piuttosto lasciate attiva la deviazione di chiamata verso il telefono fisso se lo avete.